do-in ankyo

È una pratica Orientale originaria della Cina.

Serve a mantenere il nostro corpo in equilibrio psicofisico attraverso semplici esercizi che inizialmente lavorano sulle articolazioni e successivamente vanno a stirare i meridiani energetici.

Utilizzando la tecnica respiratoria vengono eliminate le tensioni che normalmente accompagnano la nostra vita e che non ci permettono di sopportarne i cambiamenti.

Un corpo in salute riesce ad adeguarsi a tutti i mutamenti del mondo.

L'obiettivo del do-in è condurre l'individuo ad una maggiore consapevolezza di sé, migliorando la qualità della vita. Attraverso la nostra pratica, si conosceranno i meccanismi del nostro corpo in profondità, perché riteniamo che se si conoscono le dinamiche energetiche e fisiche del nostro corpo sarà più facile, successivamente correggerne eventuali distorsioni.

E' una pratica profonda e come tale necessita di tempo per arrivarci, la sua potenzialità aumenta se noi riusciamo consapevolmente a usare ciò che apprendiamo nel dojo, nella vita di tutti i giorni.

Quando affermiamo di dover portare nella vita quello che apprendiamo nella pratica, intendiamo solamente di imparare ad aver rispetto del nostro corpo e di usarlo nel migliore dei modi.

Quando lavoriamo nel dojo, cerchiamo di far sentire le persone a proprio agio, ritenendo che una tranquillità d'animo, una forza dello spirito e del corpo si possono raggiungere, più facilmente attraverso l'armonia con se stessi e non solo attraverso regole rigide.

Ciò non vuol dire che ci sia il caos e la mancanza di rispetto, ma solamente che più si è tranquilli e forti spiritualmente e meno regole da seguire servono.

Se il nostro corpo e agile anche la nostra mente di conseguenza lo diventerà, se noi aumentiamo le nostre opportunità di movimento, anche le nostre possibilità di scelta aumenteranno e la qualità della nostra vita migliorerà di conseguenza.

Buona pratica a tutti.